LA NUOVA FRONTIERA #1

Mostre digitali / ORA IN LINEA!

La nuova frontiera, 2021
www.openartweek.com
www.tusenserier.org
www.hybriden.se
in linea dal 07.05.2021

Esposizioni

La nuova frontiera
City Metro (10 metro-stations), Perugia, Italy
05.10 – 27.10. 2019

La nouvelle frontière
Presbytère Sainte Croix, Tunis, Tunisie
20.10-27.10.2019

La nuova frontiera #1, 2019 – in corso

SINOSSI
Planet Kepler 452b
Una storia. 21 avventure.

Anno 5956. La terra non ha più frontiere, la “confederazione mondiale” raggruppa tutti gli stati del pianeta in un unico impero regolato da leggi condivise, libero transito tra regioni e una sola moneta mondiale. Nel frattempo la corsa all’ invasione dello spazio, lanciata nel 1969 con il primo sbarco sulla luna, grazie alle conquiste tecnologiche è diventata frenetica, portando alla colonizzazione di innumerevoli altri pianeti. Alcuni di questi sono stati occupati per estrarre risorse naturali ormai esaurite sulla terra, altri perché utili per la produzione di energia, ma soprattutto molti pianeti, quelli più simili alla Terra, sono stati “terraformati” (cioè adeguati alla vita dei terrestri) per ospitare una parte della popolazione mondiale, ormai cresciuta oltre i limiti sopportabili dal pianeta. Tra le grandi invenzioni tecnologiche in particolare la tecnica del teletrasporto è quella che ha maggiormente modificato il modo di vivere dei terrestri ed ha abbattuto tutte le frontiere geografiche del pianeta. Se dotati di un terminale, infatti, è possibile premere un bottone e da Roma ritrovarsi in pochi secondi a prendere un caffè a Rio De Janeiro, e poi in un attimo farsi un bagno sul Mar Rosso, prima di andare in ufficio a New York.

Poiché il sistema di teletrasporto funziona anche nello spazio, per regolare i flussi di coloni che vanno ad insediarsi sui vari pianeti è stato proibito dalla legge interplanetaria di costruire terminali di arrivo su pianeti diversi della terra, e persone e merci viaggiano ancora con il vecchio sistema: le navi spaziali. Molti terrestri sognano però una nuova vita su un pianeta migliore. In particolare la meta più ambita è il pianeta Kepler452b, secondo pianeta della stella Kepler 452, poiché si è scoperto che i terrestri emigrati lì (ed i loro successori) hanno una vita della durata doppia di una vita terrestre. Quindi sono nate due organizzazioni 5 of 12 parallele, una criminale che trasporta illegalmente persone, chiedendo grandi quantità di denaro, ed una organizzazione umanitaria che trasporta persone sane ma alla fine della loro vita, ritenendo che tutti abbiano il diritto di allungare la propria vita su Kepler.

Commissione, produzione e coordinamento generale: OPEN ART WEEK
Coordinamento artistico: Claudio Ferracci (Biblioteca delle Nuvole), Abir Gasmi (Lab619)
Artisti: Amalia Alvarez, Helmi Barda, Ana Biscaia, Felipe Kolb Bernardes, Sudario Brando, Marco Cannavó, Chakib Daoud, Mattias Elftorp, Claudio Ferracci, Jacopo Gagliardoni, Abir Gasmi, Yasmine Gdiri, Korina Hunjak, Marco Leombruni, Leviathan, Elida Maiques, Ale Martoz, Jacopo Mattelli, Julia Nascimento, Seif Eddine Nechi, Filippo Paparelli, Nikolaj Servettini, Aroussi Tabbena, Moez Tabia, Kamal Zakour
Graphic design: Kamal Zakour, Muttnik
Traduzioni: Fethia Moussa, Catherine Macpherson
In partenariato con: Biblioteca delle Nuvole (IT), Lab619 (TN), Tusen Serier (SE), Hybriden (SE)

SCOPRI LA NUOVA FRONTIERA #1

I COORDINATORI ARTISTICI

SCOPRI GLI ARTISTI

SCOPRI I PARTNERS CREATIVI

Biblioteca delle Nuvole
La Biblioteca delle Nuvole è una delle più grandi biblioteche specializzate di fumetti e illustrazioni in Italia. Situata nella città di Perugia, la biblioteca è aperta al pubblico. Visite guidate sono organizzate su appuntamento. La Biblioteca offre inoltre corsi di disegno e di tecnica del fumetto; art-taks con artisti ; mostre personali e tematiche; conferenze e proiezioni dedicate alla promozione del fumetto.

Lab619
Lab619 è un collettivo aperto e indipendente di fumetti tunisini sperimentali, fondato nel 2013. Produce “619” una rivista di fumetti per adulti, la prima del suo genere in Tunisia.

Tusen Serier
Tusen Serier nasce per aprire la cultura dei fumetti svedese e renderla un po’ meno svedese. L’associazione promuove la diffusione di una maggiore varietà di voci e prospettive, qualcosa che mancava in un clima editoriale nazionale omogeneo e segregato. Ciò avviene principalmente attraverso pubblicazioni, workshop e mostre, ma anche organizzando il festival del fumetto AltCom, gestendo lo spazio espositivo / negozio di fumetti Hybriden con l’associazione CBK, nonché Fanzineverkstaden, un laboratorio collettivo per autori di fumetti auto-pubblicati.

Hybriden
Hybriden è uno spazio – digitale – espositivo e un webshop di fumetti / stampe / fanzine, gestito dalle associazioni culturali / editori senza scopo di lucro CBK e Tusen Serier. Hybriden è anche una struttura / rete più ampia che include inoltre Wormgod, il festival AltCom, Fanzineverkstaden e la distribuzione Fosfor zine.

SCOPRI LE MOSTRE DEDICATE A LA NUOVA FRONTIERA

Mostra digitale, ITALIA / SVEZIA